Come disinfettare il mio cellulare

 Chi lo avrebbe mai detto che un telefonino potrebbe essere la nostra causa di infezione virale? Questo è senz’altro dovuto alla grande quantità di microrganismi che si posizionano sulle superfici dove tocchiamo o maneggiamo abitualmente le cose, il nostro smartphone è uno di quelli potenzialmente sovraccarico di batteri, alcuni studi hanno dichiarato che c’è ne più sul nostro cellulare che sul water del nostro bagno. Naturalmente è meglio correre ai ripari vista la situazione Covid 19, nel frattempo ci siamo presi le giuste distanze dalle persone, abbiamo una buona igiene, ci sanifichiamo le mani, ma dobbiamo anche saper gestire al meglio la sterilizzazione regolare di cose in cui tocchiamo e maneggiamo frequentemente.

Forse alcuni credono che non sia importante, basta farlo una volta sola, magari ogni due o tre settimane, bé si sbagliano di grosso! Benché trapelano notizie sulla bassa potenzialità che ha ora il Virus Covid 19 di sopravvivere per molto tempo sulle superfici, come risulta dalle notizie non si ha ancora una base scientifica che concorda tutti i ricercatori. Visto che la prevenzione è sempre la cosa giusta da fare pensiamo ora come sterilizzare il nostro bel dispositivo per il nostro benessere fisico.

Le leggi governative prevedono che con l’avvio di aziende si prevede una disinfestazione per ogni tot di ore, che siano loro stessi a farlo oppure le imprese di pulizie, hanno il preciso compito di svolgere una sanificazione alle superfici come tastiera, mouse, scrivania ecc. Da questo possiamo dedurre che noi abbiamo una seria responsabilità di accertarci che il nostro telefono abbia avuto una sanificazione accurata sia sul display che nel retro.

Dobbiamo usare alcool puro? Non necessariamente, per ben due motivi. Uno: L’alcool è introvabile nei supermercati. Due: Non è efficiente al massimo, visto che non uccide completamente tutti i microbi. Quello che possiamo consigliare è di usare un panno umidificato con detergente non troppo forte e pulirlo delicatamente. Ovvio che ci vuole buon senso, ricordiamo che spruzzare direttamente con dei detergenti a base di candeggina o alcool destinato ad un utilizzo generico, potrebbe portare il rischio di danneggiare qualche componente interno compromettendo così il funzionamento del dispositivo, alcuni prodotti vanno bene per vetri ma non vanno bene per altri materiali come la plastica per esempio. Visto la situazione Coronavirus sarebbe utile munirci di prodotti specifici . Molti detergenti apposta sono difficili da trovare nel nostro supermercato. La cosa più saggia da fare è in questi casi prendersi cura dell’ igiene delle mani e quindi il nostro dispositivo ha buone prospettive di non avere molti microbi. Inoltre potremmo usare Vius Spray detergente è una semplice soluzione, non ha nulla a che vedere con salviette cariche di solventi corrosive, con una giusta dose di spruzzo sia sullo schermo o sul panno in micro fibra già in dotazione si avrà un efficiente sterilizzazione. Prodotti di questo genere permettono di salvaguardare da attacchi batterici e virali, se desideriamo invece un prodotto più ecologico e delicato sulla pelle Green Ok Spray è inodore e biodegradabile adatto al display e agli aloni che si creano col normale utilizzo . Torneremo ancora a parlare di manutenzione e igiene dei nostri apparecchi tecnologici, per ora è nostra responsabilità tenere cura primariamente alla nostra salute attraverso a questi piccoli accorgimenti. Prendersi cura dei nostri dispositivi è un compito personale e non spetta a nessun altro, facendolo con i giusti prodotti avremo modo di proteggerci da qualsiasi minaccia infettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Huawei P40 Pro fotografia più che performante

Dom Giu 7 , 2020
La serie P40 di Huawei è una prova di libertà dal mondo commerciale americano, la potente società cinese evidenzia la sua crescita inarrestabile verso nuove mode tecnologiche con la sua App Gallery il nuovo store […]

Ti potrebbero piacere questi